top of page
  • Immagine del redattoreStefano Anzuinelli

UN 2023 TRA SUCCESSI E CONQUISTE

Aggiornamento: 18 dic 2023

La fine dell’anno rappresenta, come di consueto, tempo di bilanci: bilanci da condividere con centinaia studenti, colleghi e genitori con cui ho la fortuna di lavorare da decenni, ormai! 


Il mio percorso e la mia  missione di conoscitore ed esploratore dell’animo umano di giovani e studenti mi ha portato nel corso del 2023 a essere invitato a eventi, conferenze e convegni nei quali ho cercato di portare in maniera puntuale e diretta la mia analisi e il mio pensiero sulla Generazione Z, le sue ambizioni, le sue paure, i suoi successi, il timore di scontrarsi con una società che spesso non la comprende e dalla quale si sente “giudicata”. 


A fine novembre ho avuto l’onore e il privilegio di essere invitato a Lugano all’evento Human Talks organizzato da 1Academy, società specializzata in recruitment e headhunting, dove assieme ad altri panelist abbiamo analizzato la compresenza di almeno tre generazioni in ambito aziendale, cercando di identificare i denominatori comuni e trasversali per attrarre giovani talenti alla ricerca di posizioni professionali nuove e non convenzionali.


Incredibile esperienza, inoltre, essere stato coinvolto lo scorso ottobre a Milano nell’evento “Top Creators Awards ” - ideato per individuare i migliori e giovanissimi Content Creator che si stanno contraddistinguendo nel panorama digitale per la loro capacità di creatività e di engagement- dove sono stato chiamato a premiare il vincitore nella categoria “education”: un’ occasione che mi ha permesso di avvicinarmi concretamente al mondo digitale, ribadendo contestualmente l’immenso patrimonio che questa generazione è in grado di donare.  




Lo scorso settembre mi è stato chiesto di portare il mio pensiero a una platea di oltre 200 tra i più importanti esponenti del tessuto economico italiano, riuniti a Firenze all’evento “Nuovo Rinascimento” a dibattere su sostenibilità e responsabilità sociale, tra i  temi più importanti del momento per dare le linee guida per un nuovo rinascimento economico che sia anche sostenibile e responsabile.



Il 2023 è stato altresì l’anno che ha visto l’inaugurazione della nostra terza sede italiana di Swiss School of Management a Milano, dopo Brescia e Roma. Al mio fianco in questa nuova avventura milanese la prestigiosa figura di Lisa Marchese, già Rettore della sede di Brescia e ora del neonato polo milanese, noto avvocato di Seattle, tra i più in vista degli Stati Uniti e presente tra le “Top 50 Washington Women Super Lawyers” e i “Top 100 Super Lawyers”.  



Cuore pulsante del metodo di Swiss School of Management è il progetto “Ulisse”, un approccio unico nel suo genere che permette agli iscritti di frequentare  più sedi del network: a tutti gli studenti, infatti, è data la possibilità di seguire i corsi, cambiando tra le sedi di tutto il mondo ogni tre mesi, senza costi aggiuntivi. I programmi sono sincronizzati, per cui lo studente, dopo un trimestre a Roma, può seguire quello successivo a Dubai, a Barcellona, a Singapore, potenziare il proprio percorso di studi, fare networking e magari proiettarsi già verso una meta di lavoro. 


Aggiungo, in chiusura, un altro progetto molto importante che mi sta particolarmente a cuore e che riguarda il Liceo Paritario Isaac  Newton, dal 1942 nostro patrimonio educativo familiare e che dirigo con orgoglio da quasi trent’anni assieme a mia moglie Simonetta. Tra i capisaldi dell’offerta formativa del Newton c’è quello di valorizzare le competenze di tutti gli studenti, rispettando tempi e stili di apprendimento. Nasce da qui “Studenti in Cattedra”, un progetto ideato assieme a Maurizio Parodi, già dirigente scolastico, ora scrittore, ricercatore e formatore, pensato per consentire a studentesse e studenti di “imparare a imparare insieme”, a scuola, valorizzando, arricchendo e potenziando le strategie cognitive di ciascuno, responsabilizzando il singolo e il gruppo classe rispetto al conseguimento degli apprendimenti.



Il nostro Liceo Newton è stato appunto sede pilota del progetto dove nel corso dell’anno scolastico passato ne è stata condotta la pre-sperimentazione che ha visto coinvolta una classe terza del Liceo di Scienze Umane a indirizzo Economico Sociale, con oltre 23 studenti e 5 insegnanti. Straordinari i risultati che ci hanno fatto proseguire la sperimentazione quest’anno, al fine di confermarlo ed estenderlo alle altre classi del Liceo. 


Direi che con questi ottimi presupposti possiamo guardare al 2024 con una buona infusione di ottimismo e dirci pronti ad affrontare avventure ancora più sfidanti.


Dr. Stefano Anzuinelli

Licei Paritari Isaac Newton™            

Founder & CEO





 

134 visualizzazioni0 commenti
bottom of page