top of page
  • Immagine del redattoreStefano Anzuinelli

Il Liceo Paritario Newton di Brescia alla volta di Singapore: quando il viaggio diventa un’opportunità di crescita


In occasione dello scambio culturale annuale gli studenti sono stati ricevuti all’Ambasciata italiana e incontrato l’Ambasciatore italiano, Dott. Dante Brandi


Si è appena concluso con grande successo il consueto appuntamento annuale che vede i nostri studenti e insegnanti del Liceo Paritario Newton di Brescia  impegnati nello scambio culturale a Singapore. Una ricca esperienza di quasi un mese che, posso dire con orgoglio, spicca all’interno dell’offerta formativa del nostro Liceo, a oggi unica scuola italiana a proporla ai propri studenti. Quest’anno era con noi in questa esperienza anche una delegazione della Swiss School of Management di Brescia e Milano e della Smiling International School di Ferrara.



La nostra indole di “formatori” ci ha sempre portato - durante i nostri continui viaggi all’estero - a osservare tecniche e metodi delle migliori scuole internazionali con l’obiettivo di importarle in Italia. Ne sono un esempio la Hwa Chong International School e la Overseas Family School di Singapore che ci hanno ospitato e che rappresentano un esempio di pura eccellenza all’interno del primo sistema educativo al mondo basato su principi di motivazione, ispirazione e conoscenza profonda degli studenti. Una serie di valori che il Newton fa propri da decenni. Singapore dà la possibilità di condividere progetti educativi con realtà fortemente strutturate e tradizionalmente aperte alla contaminazione tra popoli diversi, sperimentando una nuova frontiera educativa che trasforma il viaggio in una vera opportunità di crescita.  



I ragazzi oltre alle lezioni hanno infatti avuto la possibilità di a vivere in tutti i suoi aspetti una città che è la terza nazione (dopo Giappone e Norvegia) per sicurezza, il quarto principale centro finanziario mondiale, la prima nazione al mondo per facilità di fare business, la prima nazione al mondo per velocità burocratica ed è anche la prima per commercio e investimenti. Tutto ciò, come è noto, lo rende il paese più competitivo in assoluto i cui principi sono tolleranza, integrazione e qualità e una palestra tout court per gli studenti. 


Per l’occasione gli studenti hanno vissuto un’opportunità unica e certamente molto emozionante: sono stati ricevuti presso l’ambasciata italiana da Dante Brandi, Capo Missione dell'Ambasciata d'Italia a Singapore. Un incontro istituzionale nel quale i ragazzi hanno discusso con l’ambasciatore dell’importanza strategica e geopolitica di Singapore, fedele alleato di Stati Uniti e al contempo vicino alla Cina per ragioni culturali. Importante, come ha spiegato loro Brandi, il tema del ruolo commerciale dell’ambasciata per le aziende italiane che operano nel Sud Est Asiatico, del peso specifico ed economico che Singapore ricopre: uno spunto che ha dato modo di aprire il dibattito di come, al giorno d’oggi, sia fondamentale già per i ragazzi avere una visione globale per affrontare le sfide del mondo moderno. 



Sono profondamente convinto che questa occasione sia stata altamente costruttiva per i nostri ragazzi e siamo fortemente grati all’Ambasciatore per il suo contributo: la crescita e l’educazione di quelli che saranno gli adulti di domani, infatti, passa anche dall’incontro con persone del calibro di Dante Brandi, colte, preparate e capaci di ispirare i ragazzi a guardare oltre il banco di scuola, sviluppare da subito un pensiero cosmopolita, culturalmente libero e visionario. L’Ambasciatore ha tenuto ad elogiare iniziative di questo tipo poiché rappresentano un tassello essenziale del complesso delle relazioni bilaterali tra Italia e Singapore: esse offrono opportunità di interazione, approfondimento, scambio culturale e sono di sicuro impatto formativo. Ha spiegato ai ragazzi l’importanza di Singapore in quanto crocevia geostrategico e hub nell’area del Sud-Est asiatico: caratteristiche che la rendono un osservatorio importante, di cui è senz’altro utile cogliere la cultura di fondo e la capacità di proiettarsi verso il futuro.


Ogni anno con questa esperienza “magica” riusciamo ad arricchire significativamente il nostro bagaglio e alimentiamo l’insaziabile brama di conoscere il mondo, rafforzando i legami e costruendo ponti.


Dr. Stefano Anzuinelli

Licei Paritari Isaac Newton™            

Founder & CEO


82 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page